#37: Castagnole di Carnevale

CastagnoleA Carnevale ogni scherzo vale, ma non in cucina, perché tra i fornelli si fa sempre sul serio. Lo scorso weekend ho deciso di provare a fare uno dei dolci tipici di questa ricorrenza, almeno da noi in Romagna, le castagnole (a Milano sono i tortelli milanesi, in altre regioni le zeppole). Non sono difficili da fare, la parte più complicata è senza dubbio la frittura, perché richiede estrema attenzione. Gli ingredienti da usare sono:

  • 250 g di farina 00
  • 100 g di zucchero semolato
  • 50 g di burro
  • 1 uovo intero e 1 tuorlo
  • 10 g di zucchero vanigliato
  • 4 g di lievito per dolci
  • 15 cl di liquore/passito
  • Scorza d’arancia
  • Olio di semi di arachidi q.b.

Fare l’impasto è davvero molto semplice. Mettete tutti gli ingredienti nella planetaria/impastatore e aspettate che il composto sia diventato compatto. Per quanto riguarda il liquore/passito, io ho usato un profumato moscato d’Asti.

Impasto

A questo punto, create delle palline di piccole/medie dimensioni e mettetele a riposare su un foglio di carta forno. E’ meglio prepararle tutte prima di cominciare a friggere.

Crude

Riempite di olio di semi di arachidi una pentola e accendete il fuoco, attendendo che la temperatura dell’olio salga fino a 160 °C. per poi cominciare a friggere.

Temperatura

Provate a buttare dentro qualche castagnola per capire quanto dovranno friggere una volta nell’olio. Nel mio caso, all’incirca un minuto e mezzo/due minuti.

Pentola

Attenzione alla quantità di zucchero che mettete nell’impasto. Eccedere anche solo di una decina di grammi porterà le castagnole ad annerirsi velocemente una volta nell’olio, questo perché lo zucchero tende a caramellare rapidamente.

Post-frittura

Una volta terminata la frittura passatele nello zucchero e preparatevi a finirle in un batter d’occhio (io sono stato capace di farne fuori più di 2 etti nel giro di poche ore).

Sugar

Buon appetito! :)

Print Friendly
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *