#65: Cestini Millefoglie di Pasta Phyllo con Mortadella, Ricotta e Zucchine

CestiniC’è una ragione particolare per cui state leggendo questa ricetta: avevo in freezer un rotolo di pasta phyllo da finire e, quindi, mi sono dovuto ingegnare per trovare un modo per cucinarla. Gli ingredienti che ho usato per questi cestini millefoglie di pasta phyllo con mortadella, ricotta e zucchine sono:

  • 125 g di pasta phyllo
  • 100 g di mortadella
  • 100 g di ricotta
  • 2 zucchine
  • 1 pomodoro
  • Olio q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Glassa di aceto balsamico q.b.

Cominciate con le zucchine: usate un pelapatate per creare delle tagliatelline, che vi saranno utili da inserire nel ripieno (oppure anche come decorazione), poi tagliate quel che è rimasto a dadini.

Dadini

Mettete quindi una padella sul fornello, fatela scaldare, versate un goccio d’olio,  poi cuocete le zucchine per qualche minuto.

Padella

Tagliate a striscioline (o a dadini) una bella fetta di mortadella, possibilmente piuttosto spessa, da circa un etto.

Mortazza

Mettete mortadella, zucchine e ricotta nel frullatore, facendo andare le lame fino a quando non si sarà formato un composto omogeneo. Aggiungete sale e pepe finché il sapore non vi avrà reso soddisfatti.

Composto

Nel frattempo, fate cuocere in padella per qualche minuto anche le tagliatelline di zucchina.

Tagliatelle

Prendete uno stampo da muffin e create un fondo sovrapponendo due o tre quadrati di pasta phyllo. Aggiungete il ripieno e le zucchine, poi coprite tutto con altrettanta pasta, quindi create un altro strato e ricopritelo. In teoria si può andare avanti all’infinito: io mi sono fermato al secondo strato di ripieno e al terzo di phyllo.

Strati

Quando avrete preparato tutti i cestini, non vi rimane altro che metterli in forno.

Forno

Teneteli dentro per circa 10 minuti a 180 °C, poi tirateli fuori, toglieteli dagli “incavi” e appoggiateli su uno stampo piano. L’obiettivo è quello di infornarli nuovamente per cuocere anche la parte inferiore.

Cotto

Mentre cuociono, tagliate il pomodoro a dadini e poi fatelo scottare con un filo d’olio in padella.

Pomodoro

Decorate ogni cestino con del pomodoro e aggiungete anche qualche goccia di glassa di aceto balsamico.

Cestino

Non amo l’aceto, il mio obiettivo era solo di usarlo come decorazione, ma dopo aver mangiato il cestino, devo dire che funziona perfettamente a livello di gusto. Il suo sapore, infatti, contrasta perfettamente con quello delicato del ripieno, creando una commistione di gusti davvero interessante.

Fine

Buon appetito! :)

Print Friendly
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *