#136: Troccoli al Pesto con Patate e Fagiolini

Troccoli

Durante le ferie estive mi è capitato spesso di dover preparare il pranzo una volta tornato dalla mia pedalata in bicicletta mattutina. Siccome dopo più di 40 km a pedalare non è che si abbia molta voglia di fare cose complicate, davo un’occhiata al frigo e cucinavo quel che mi veniva in mente. Questi troccoli al pesto con patate e fagiolini sono stati un esperimento semplice e molto ben riuscito. Eccovi quindi gli ingredienti (per due persone):

  • 250 g di troccoli freschi
  • 1 patata
  • 100 g di fagiolini
  • Pesto q.b.
  • Olio, sale e peperoncini freschi q.b.

Pelate la patata, poi lavatela e tagliatela a dadini, che farete cuocere nell’acqua in cui butterete poi la pasta.

Patata

Per quanto riguarda pesto e fagiolini io avevo già tutto in frigo, quindi ho avuto vita facile. Se non li avete, però, non dovrete comunque sbattervi molto. Per il pesto, basta che frulliate basilico, pinoli, parmigiano e aglio, mentre i fagiolini vanno semplicemente scottati in acqua bollente. Comunque, mettete il pesto e i fagiolini tagliati a pezzi in una padella, accompagnati da un po’ d’olio extravergine di oliva.

Fagpesto

Una volta portata l’acqua per la cottura della pasta a ebollizione, buttate prima i dadini di patate (per la cui cottura sono necessari circa 10 minuti), poi aspettate qualche minuto prima di buttare i troccoli. Inutile dire che, se il formato di pasta è diverso e pure il tempo di cottura, l’ordine degli ingredienti nella pentola potrebbe invertirsi. Una volta terminata la cottura, scolate la pasta e le patate e buttatele nella pentola con pesto e fagiolini, a cui avete aggiunto anche qualche pezzo di peperoncino fresco, per dargli una nota piccante.

Cottura

Aggiungete un altro po’ d’olio, poi saltate la pasta per 30/45 secondi, finché gli ingredienti non si sono distribuiti in modo uniforme.

Padella

Servite, guarnendo magari il tutto con qualche fogliolina di basilico e un po’ di pan grattato, se volete fare bella figura. Io poi ho accompagnato il tutto con un bel bicchiere di Passerina marchigiana (è un vino, non fate i maliziosi).

This slideshow requires JavaScript.

Buon appetito! :)

Print Friendly
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *